eMail Marketing: cosa fare

Esistono tantissimi software per creare una campagna email efficace. Puoi anche monitorare come interagiscono i destinatari con le email, così da personalizzarne i contenuti.
In questo articolo tratterò i seguenti argomenti:

1 – principali funzionalità, vantaggi e caratteristiche degli strumenti di email marketing.
2 – vantaggi che derivano dal monitoraggio del comportamento dei destinatari delle email, come puoi ottenere informazioni accurate per inviare contenuti personalizzabili.
3 – personalizzare i contenuti in base alle informazioni che hai sui tuoi singoli clienti.

Da dove iniziare? Un servizio di email marketing può accompagnarti in questo processo dall’inizio alla fine.

Anche se le opzioni a disposizione sono molteplici, la maggior parte degli strumenti di email marketing ha in comune alcune funzioni.

La prima è un database di contatti che archivia le informazioni relative ai tuoi clienti. Il database deve includere almeno un indirizzo email per ciascun contatto. In più potrai inserire anche altre informazioni come nome, indirizzo di spedizione ecc…

Il primo passo è quello di creare il tuo database. Inizia aggiungendo le email dei clienti di cui sei già in possesso.

Ricorda che devi dare la possibilità alle persone di iscriversi autonomamente. Quasi tutti i servizi di email prevedono un modulo online che puoi aggiungere al tuo sito web, copiando e incollando una stringa di codice. I visitatori del tuo sito web possono, quindi, compilare questo modulo per registrarsi alla tua newsletter. I dati vengono poi trasferiti automaticamente al tuo database contatti.

Di solito puoi personalizzare il modulo, così da poter chiedere ai clienti tutte le informazioni che desideri. Ricorda che il modulo di registrazione deve essere breve e facile da compilare: non chiedere troppe informazioni, per non scoraggiare l’iscrizione. Per iniziare ti basta semplicemente richiedere l’indirizzo email!

Se hai già informazioni sui tuoi clienti, potrai creare elenchi per classificarli. Più informazioni hai sui tuoi clienti, più pertinenti potranno essere le email che invierai loro.

Adesso che hai il tuo database, passiamo alla email vera e propria, che potrai personalizzare con il tuo brand.

Ricorda che molte persone leggono la posta sul cellulare, quindi assicurati che i messaggi siano ottimizzati anche per i dispositivi mobili. Puoi anche programmare l’invio delle mail, puoi decidere se inviarla subito o scegliere un determinato giorno e una determinata ora.

Uno strumento di email marketing può essere usato anche per verificare cosa fanno gli utenti una volta ricevuta l’email.

Facendo delle prove di invio, puoi scoprire che i tuoi clienti aprono la posta la mattina presto, oppure durante il fine settimana. In questo modo, potrai scoprire i giorni e gli orari più opportuni per inviare le successive email.

I servizi di email marketing registrano chi apre la tua mail e chi clicca sui link presenti all’interno della mail, che di solito sono linkati a pagine del tuo sito web. In questo modo puoi monitorare cosa fanno i tuoi clienti una volta atterrati sul tuo sito. Scoprendo più cose sul comportamento dei tuoi iscritti, potrai inviare contenuti mirati.

Come puoi notare, gli strumenti di email marketing rendono molto più semplice il lancio di un programma di email di successo.

Così, non solo risparmierai tempo, ma potrai anche tenere traccia dei destinatari che aprono le email e agire di conseguenza.

RICORDA: Più informazioni hai sui tuoi contatti, più contenuti personalizzati potrai inviare.

Esistono molti servizi di email. Fai una ricerca per scoprire le opzioni a tua disposizione.
In questo elenco ne sono riportate alcune:

Mailchimp – SendblasterMailup – Mailforce

Nel prossimo articolo mi occuperò di come scrivere un’email convincente. Mentre se ti sei perso le basi dell’email marketing clicca qui per leggerlo.

A presto.

Privacy Policy